Percorsi

Il movimento Mezzopieno è un percorso collettivo e spontaneo, un laboratorio permanente di ricerca che si alimenta dell'entusiasmo e della partecipazione dei suoi componenti. Il contributo dell'esperienza di ogni membro è condiviso ed è messo a disposizione del confronto e dell'arricchimento reciproco, in un percorso comune aperto.

 

I 7 percorsi individuati e perseguiti attraverso l'impegno della comunità Mezzopieno, sono frutto del confronto e di approfondimento permanente ed in continua evoluzione:

 

➀  L'APPROCCIO

Essere in ascolto con un atteggiamento di umiltà permette di aprirsi ad una nuova conoscenza ed accettare le differenze e le divisioni. Il disarmo culturale e l'accoglienza della diversità sono i pilastri della ricerca di un nuovo approccio costruttivo e fecondo.

Le scelte di impegno e di responsabilizzazione sono il primo passo per l'interpretazione di un ruolo consapevole e costruttivo. La gratitudine è riscoperta e valorizzata e diventa virtù fondamentale vivificante e creativa. La scelta dell'azione e della gestione consapevole dell'atteggiamento della delega, permette di superare la superficialità della lamentela e riappropria del senso dell'azione propositiva. 

Disarmato | Umile | Grato | Responsabilizzante

 

➁  LE MODALITA'

La ricerca di canali di costruzione propositiva si basa sull'espressione di un nuovo modo di essere che supera il "cosa fare" a favore del "come essere". Andare oltre la ricerca affannosa dei risultati e delle performance permette di costruire senza vincoli di efficienza, per potersi concentrare sulla modalità dell'essere e sulla qualità degli strumenti e delle modalità messi in gioco. Il fine non giustifica mai i mezzi ma si fonde con essi per illuminarne e renderne significativo il tragitto.

L'accettazione delle diversità e delle differenze diventa un punto di incontro e di confronto dialogale che spinge all'empatia, alla mitezza e alla scoperta del valore dell'altro. La rivalutazione dei talenti e delle capacità rappresenta il principio costruttivo per restiture dignità e per stimolare la capacità creativa. La condivisione delle doti e dei talenti per il benessere collettivo è strumento privilegiato di pace e di armonia.

Costruttive | Relazionali | Propositive

 

➂  LE RELAZIONI

Il pensiero costruttivo si nutre della relazione come strumento principale di pace e di crescita individuale e sociale. Ogni rapporto assume il ruolo di scambio e di arricchimento fecondante.

La presenza di rapporti personali diretti e tangibili come alternativa alle relazioni virtuali e frettolose, rappresenta una scelta di qualità e di rispetto del tempo condiviso, nella direzione di una reale fecondità dell'incontro. Il confronto inteso come dono e come seme di collaborazione entra a far parte delle pratiche di conoscenza e di apertura e si sostituisce al conflitto verbale e alla prevaricazione relazionale.

Empatiche | Dialogali | Trasparenti | Collaborative

 

➃  LA COMUNICAZIONE

La comunicazione come strumento di verità e di scambio è una delle principali fonti di nutrimento e di ispirazione. La conoscenza è alla base dell'amore e del rispetto. Le forme di comunicazione depurate dalla loro radice violenta alimentano la coscienza e sono fonte di emulazione e viatico di pratiche virtuose che possono rappresentare basi di giustizia e di impegno fondamentali per la crescita della coscienza collettiva.

Positiva | Ispirazionale | Veritiera | Libera

  

➄  IL DENARO

Lo strumento del denaro è considerato esclusivamente nella sua natura materiale e di mezzo di scambio, limitato e limitante nel suo contenuto non relazionale. La scelta di ridimensionare l'utilizzo del denaro per regolare i rapporti e la rivalutazione della gratuità e dello scambio, rappresentano i canali di saggezza esperienziale privilegiati per restituire valore alle relazioni, al tempo e all'incontro dello spirito.

Il capitalismo, inteso come forma di utilizzo del capitale a favore dello sviluppo di pratiche di appropriazione privata, è considerato strumento da utilizzare per mettere a disposizione e per condividere la capacità imprenditoriale e l'amministrazione fiduciaria dei beni e del lavoro, in favore della collettività. La comunità si libera dalle restrizioni e dalle dipendenze del denaro condividendo pratiche liberali e volontarie.

Strumentale | Congruo

 

➅  IL CONSUMO

L'uso dei beni e delle risorse è regolato dai principi di rispetto e di partecipazione nell'uso del capitale umano, dei frutti della natura e dei servizi. Lo scambio, il risparmio e la morigeratezza sono  strumenti destinati alla ristrutturazione sapienziale del senso utilitaristico dell'"avere", quale principio illusorio di benessere e fardello consumistico e di status che sottrae libertà ed armonia. 

La coscienza consumistica parte dalla conoscenza libera (non ideologizzata) dei processi produttivi e dell'ambiente in cui il bene è prodotto, nella condivisione e nella partecipazione. Lo scambio unisce e lega esperienzialmente e spiritualmente i soggetti coinvolti nei processi di trasferimento.

Il riutilizzo, la riparazione ed il riciclo assumono un valore centrale nello sviluppo di un rapporto più sobrio con i beni e con la natura nel rapporto equo tra i canali produttivo, distributivo, di utilizzo e di smaltimento. Le interrelazioni tra popoli, comunità ed ecosistemi sono valorizzate e riscoperte nel processo di coscientizzazione del consumismo.

Nulla si crea, nulla si distruge, tutto si trasforma.

Cosciente | Sobrio

 

➆  LA PROGETTUALITÁ

Il confronto, la condivisione e l'approfondimento prendono forma creativa nell'esperienza pratica e nell'impegno proattivo e ne rappresentano la naturale sintesi esperienziale. Il percorso progettuale è la conseguenza concreta del desiderio propositivo e della responsabilizzazione. Lo sviluppo teorico, il confronto e la ricerca sono supporto e stimolo per l'impegno a favore di iniziative costruttive che perseguono l'obiettivo di proporsi come alternative alle dinamiche di separazione, di disequilibrio e di conflitto.

Le iniziative progettuali sono condivise e mirano al coinvolgimento e alla partecipazione nonchè al contributo collaborativo di tutti i soggetti coinvolti nel processo creativo.

Costruttiva | Condivisa | Attenta ai mezzi

 

 

 

TAVOLI DI LAVORO

 Il movimento è attivo con tavoli di lavoro per lo sviluppo di percorsi comuni, per la condivisione e per l'elaborazione delle attività e delle iniziative operative.

 

I tavoli di lavoro e gruppi di ricerca: